Notizie

TIR della Speranza 2019


Anche quest’anno il 28 settembre è partita la “TIR della speranza” che promuove la Fondazione “Aiutiamoli a vivere”.  Per un anno intero i volontari in Italia, si organizzano per la raccolta di prodotti di vario genere come vestiti, medicinali, alimentari per portarli poi in Bielorussia nei centri che la fondazione sostiene.

Normalmente le giornate di lavoro in Bielorussia prevedono varie ore di pullman, consegna di tutto quanto si è raccolto durante l’anno, pranzo in mezzo ai poveri, e partecipazione alle diverse attività organizzate per quest’occasione.

Sono 10 giorni di lavoro in mezzo ai bambini, ai poveri e malati.

Ciò che è significativo per chi partecipa a questa TIR, è la celebrazione della Santa Messa a Grodno, lì dove San Massimiliano Kolbe ha iniziato l'attività missionaria della Milizia dell'Immacolata.

Quest’anno il gruppo ha avuto anche l’occasione di fare visita all’ambasciata italiana e l’incontro con l’ambasciatore in Bieolorussia.

Un'altra esperienza significativa è la visita nei vari centri di accoglienza che la fondazione sostiene, come la visita all’istituto di Porechie dove ci sono circa 120 bambini per lo più orfani che sono qui per motivi di salute.

La visita all'internato di Buda-Kosheliovo dove sono ospitati circa 200 ospiti dai 30 ai 90 anni con problemi psichici. Di questi circa 50 sono allettati o in gravi condizioni. Hanno veramente bisogno di tutto a livello personale, per l'igiene, a livello sanitario ecc. Qui, la fondazione oltre ad aver realizzato una serra dove diversi riescono a lavorare ha portato parecchi pacchi portati dal TIR e alcuni strumenti sanitari. Il più gradito è stato un sollevatore per persone, veramente indispensabile.

Visita all'Istituto Liozno. L'istituto Liozno è un centro diurno per bambini con gravi difficoltà fisiche e psichiche. La fondazione già da molti anni collabora con questo istituto che grazie ai volontari delle vacanze lavoro della fondazione in varie riprese è stato ristrutturato, arredato e attrezzato. Proprio quest'anno è stata regalata una macchina attrezzato per il trasporto dei disabili in carrozzella. Sono circa trenta bambini che vengono qui quotidianamente o alcuni giorni la settimana. Abbiamo portato pannolini, materiale sanitario, vestiario, giocattoli.

Visita a  Senno dove la Fondazione ha aviato molti anni fa una specie di scuola professionale con la scuolafabbrica. Un progetto che ha voluto trasformare un un istituto per orfani in un progetto all'avanguardia e ancora oggi proposta e riferimento per molti istituti della Bilerussia.

Il 4 ottobre, dopo aver celebrato la Santa Messa nella festa di San Francesco, i volontari hanno visitito e portato i pacchi in due internati di malati psichici,  il primo a Maksimovka di circa 450 ospiti dai 25 ai 50 anni. Il secondo a Vitebsk di circa 200 ospiti dai 25 ai 90 anni. Queste persone in genere sono totalmente abbandonate dai perdenti spesso non hanno mai avuto una famiglia. Lo stato da' vitto e alloggio in questi internati ma hanno bisogno di tutto. Vestiario, pannoloni , sapone...
L'istituto di vitebsk è molto grande, ci sono molte persone giovani con gravi problemi psichici e somatici permanenti. Molti sono in lungodegenza. Qui sono stati portati circa 100 scatoloni di materiale, 20 letti attrezzati da ospedale. Sedie a rotelle, deambulatori ecc.
La loro gratitudine è stata commovente. Ne hanno veramente e urgentemente bisogno.

I GIOVANI DELLA FONDAZIONE AIUTIAMOLI A VIVERE. Oltre all'aiuto rivolto ai bambini agli aiuti umanitari, la fondazione investe sui giovani della Bielorussia per formare i nuovi professionisti e dirigenti di domani. La fondazione ogni anno sostiene con circa 90 borse di studio gli universitari provenienti dagli istituti o che sono venuti in Italia che non avrebbero nessuna possibilità di fare l'università e laurearsi. Ogni anno la fondazione li incontra in un convegno per focalizzare gli obbiettivi di impegno e per condividere difficoltà valori e speranze. 

I giovani che stanno ricevendo la borsa di studio e quelli che hanno già concluso sono diverse centinaia. Crediamo che questo sia un investimento importante.

Per chi vuole aderire per ogni borsa di studio noi diamo €. 250,00 a persona ogni anno.

L'itinerario in Bielorussia si è concluso  il 6 ottobre. Lunedi 7 ottobre si è tornato a casa ma le richieste sono veramente tante e urgenti. Bambini bisognosi di venire in Italia per un periodo terapeutico, richiesta di aiuti umanitari urgenti per anziani e ammalati - vestiario, pannoloni, attrezzature sanitarie di ogni genere, detersivi-saponi-shampo.... Materiale didattico, computer, giocattoli...
Ciò che si è potuto  portare è veramente tanto, tanto poco di fronte alle necessità. Con l'aiuto di tutti speriamo di poter raccogliere molto di più e di andare con due, tre quattro tir pieni di materiale.

 Grazie a tutti per ciò che stato fatto. Grazie per ciò che si potrà fare. Grazie se alcune famiglie dessero la disponibilità ad accogliere per un mese un bambino o una bambina per una vacanza terapeutica.

Per sapere di più vai nel sito della “Fondazione Aiutiamoli a vivere” http://www.aiutiamoliavivere.it